1400-1580 – Umanesimo Rinascimentale

Ne La civiltà del Rinascimento in Italia (1860) lo storico dell’arte Jacob Burckhardt Utilizza per primo il termine Umanesimo rinascimentale per definire il pensiero filosofico che trasformò radicalmente il XV e il XVI secolo. Spinto dalla riscoperta delle discipline umanistiche – i testi classici dell’antichità – l’umanesimo rinascimentale enfatizzava “un’educazione degna di un uomo colto” e vedeva l’individuo umano “come la misura dell’universo”. I dirigenti della Chiesa, gli studiosi e l’élite dominante praticavano e promuovevano la comprensione dell’etica classica, della logica e dei principi e dei valori estetici, combinati con un entusiasmo per la scienza, l’osservazione esperienziale, la geometria e la matematica. Originaria di Firenze, fiorente centro del commercio urbano, e promossa dai Medici, la famiglia regnante della città-stato italiana, la filosofia era collegata a una visione in una nuova società, dove il rapporto dell’individuo con Dio e i principi divini, il mondo e l’universo, non era più esclusivamente definito dalla Chiesa.

L’umanesimo rinascimentale ci ha donato le opere di artisti rivoluzionari, tra cui Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Botticelli e Donatello, così come architetti quali Brunelleschi, Alberti, Bramante e Palladio. Questi artisti esemplificavano l’ideale dell'”uomo rinascimentale” poiché eccellevano in varie discipline e sperimentavano nuove tecniche e invenzioni, definivano il canone artistico e venivano annunciati come “maestri” a pieno titolo.

1509 -1511 - Raffaello Sanzio - Scuola di Atene
1509 -1511 – Raffaello Sanzio – Scuola di Atene

Fatti e Curiosità

  • L’umanesimo rinascimentale ha creato nuovi argomenti e nuovi approcci per tutte le arti. Successivamente, la pittura, la scultura, le arti letterarie, gli studi culturali, i trattati sociali e gli studi filosofici hanno fatto riferimento a soggetti e tropi tratti dalla letteratura e dalla mitologia classica e, in definitiva, dall’arte classica .
  • L’umanesimo rinascimentale ha elevato i concetti di bellezza estetica e proporzioni geometriche storicamente forniti da pensatori classici come Vitruvio e ha dato un fondamento di forma e pensiero ideale stabiliti da filosofi come Platone e Socrate.
  • Gli artisti associati all’umanesimo rinascimentale hanno aperto la strada a metodi artistici rivoluzionari da un punto di prospettiva lineare al trompe l’oeil al chiaroscuro per creare uno spazio illusorio e nuovi generi, tra cui la ritrattistica frontale, l’autoritratto e il paesaggio.
  • Come hanno notato gli storici Hugh Honor e John Fleming, l’umanesimo rinascimentale ha avanzato “la nuova idea di fiducia in se stessi e virtù civica” tra la gente comune, combinata con la fede nell’unicità, nella dignità e nel valore della vita umana. Come scrisse lo storico Charles G. Nauert, “questa filosofia umanistica ha rovesciato le restrizioni sociali ed economiche dell’Europa feudale e precapitalista, ha infranto il potere del clero e ha scartato le restrizioni etiche sulla politica … ha gettato le basi per l’assoluto moderno, stato secolare e anche per la notevole crescita delle scienze naturali“.
  • Durante questo periodo, il mecenatismo ha dominato il mercato dell’arte poiché i cittadini facoltosi erano orgogliosi di promuovere artisti che hanno creato capolavori in una varietà di campi, dalla pittura alla scienza, all’architettura e all’urbanistica. Ciò rifletteva l’atteggiamento generale dell’importanza di sostenere le arti in una società fiorente.
  • Molti dei concetti dell’umanesimo rinascimentale, dalla sua enfasi sull’individuo al suo concetto di genio, o uomo rinascimentale, all’importanza dell’educazione, alla fattibilità dei classici e al suo spirito di esplorazione, divennero fondamentali per la cultura occidentale.

Artisti significativi

Tiziano

Tiziano

Tiziano fu uno dei più grandi pittori rinascimentali, unendo alto rinascimento e manierismo, idee per sviluppare uno stile che fosse molto in anticipo […]

Donatello

Donatello

Donato di Betto Bardi; “Donatello” è stato uno dei pionieri del Rinascimento. Scultore moderno (anche se potrebbe passare per uno dei classici dell’antichità), […]

Opere Significative