mercoledì, 28 Settembre 2022
More

    Tiziano

    1490-1576

    Tiziano fu uno dei più grandi pittori rinascimentali, unendo alto rinascimento e manierismo, idee per sviluppare uno stile che fosse molto in anticipo sui tempi. 

    Dominò l’arte veneziana con una creatività che permise alla città di rivaleggiare con i centri artistici precedentemente riconosciuti di Firenze e Roma e dipinse alcune delle personalità più importanti ed eminenti dell’epoca tra cui Carlo V, Imperatore del Sacro Romano Impero, Papa Paolo III, Filippo II di Spagna ed Enrico III di Francia. 

    Oltre alla ritrattistica, dipinse anche una gamma di soggetti religiosi e mitologici, a volte su vasta scala. Durante una lunga e prolifica carriera il suo lavoro si è sviluppato dalle tradizionali immagini rinascimentali a tele sempre più energiche che rifiutavano composizioni equilibrate e le sostituivano con asimmetrie e soggetti dinamici. 

    Verso la fine della sua vita, il suo lavoro divenne più oscuro e più impressionista. Ha avuto un enorme impatto sui suoi contemporanei e le sue tele possono essere viste come precursori del dramma emotivo dell’arte barocca, oltre a influenzare gli innovatori successivi.

    Fatti e Curiosità

    • Tiziano era famoso soprattutto per il suo audace utilizzo del colore, in particolare nei suoi primi lavori, e lo ottenne ricercando pigmenti rari e usandoli nella loro forma più ricca e saturata, nonché bilanciando attentamente ogni colore con quelli accanto ad esso per creare un’impressione generale armoniosa. Si è anche concentrato sull’effetto della luce sul colore sfruttando gli effetti di luce, incluso il chiaroscuro, per enfatizzare le tonalità contrastanti. Attraverso questo focus ha creato la distinzione tra arte veneziana e fiorentina, gli artisti rinascimentali a Firenze e Roma credevano che la linea fosse fondamentale, lo stile rinascimentale veneziano era definito dal colore e guidato da Tiziano.
    • Il lavoro successivo dell’artista è caratterizzato da pennellate sciolte e un’applicazione espressiva della pittura ed è probabile che, a volte, abbia usato le dita e i pennelli per applicare e sfumare la pittura. Dipingendo in questo modo, Tiziano ha creato una fluidità che ha conferito un maggiore senso di movimento ed emozione al suo lavoro ed era unico tra i suoi coetanei.
    • Tiziano lavorò quasi esclusivamente a olio, una tecnica nuova all’inizio della sua carriera. Il mezzo gli ha permesso di creare una serie di smalti per rappresentare l’aspetto e la consistenza della forma umana con un’accuratezza, delicatezza e morbidezza innovative. Questo realismo era particolarmente rilevante nelle sue interpretazioni di nudi femminili che erano insolitamente sessualmente suggestivi per il periodo e che sembrano riflettere i desideri dell’artista stesso.

    Opere significative

    Articolo precedenteVenere dormiente
    Articolo successivoVenere di Urbino

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,941FansMi piace
    76FollowerSegui
    38FollowerSegui