martedì, 27 Settembre 2022
More
    HomeLe biografieSuzanne Valadon

    Suzanne Valadon

    1865-1938

    Tipicamente con uno sguardo di sfida e un leggero cipiglio, Suzanne Valadon visse e lavorò nell’epicentro assoluto della Parigi artistica nel suo periodo di massimo splendore. 

    È stata una modella e una cara amica di alcuni degli artisti più famosi di una generazione, nonché un’artista rivoluzionaria a pieno titolo. Ha forgiato una carriera in un mondo maschile, ha sfidato le convenzioni del nudo e ha scavato un nuovo spazio critico in cui considerare il corpo di una donna. 

    I ritratti di Valadon si basano su emozioni reali ed esperienze fisiche reali; incoraggiano le donne a cercare se stesse e a rivendicare il proprio punto di vista. 

    Mentre la sua tecnica e il suo stile di osservazione hanno molto in comune con i post-impressionisti francesi e inglesi, il suo bordo tematico incisivo e multistrato – un focus affascinante e centrale su sesso e invecchiamento – è più simile a quello degli espressionisti tedeschi, austriaci e scandinavi, rendendo Valadon un fulcro della storia dell’arte e un faro luminoso per le femministe.

    Suzanne Valadon, Autoritratto, 1898, olio su tela, 40 x 26.7 cm, Museum of Fine Arts, Houston
    Suzanne Valadon, Autoritratto, 1898, olio su tela, 40 x 26.7 cm, Museum of Fine Arts, Houston

    Fatti e Curiosità

    • Suzanne Valadon differiva dalle sue coetanee, Berthe Morisot e Mary Cassatt , che, nate in famiglie dell’alta borghesia, erano limitate nei loro sudditi e prospettive. Nata da madre nubile ed educata alla vita di strada, Valadon ha sviluppato la fiducia necessaria per essere indipendente, per dipingere quadri più impegnativi e per definire la propria identità al di fuori delle norme prevalenti. Quello che sembrava uno sfortunato inizio di vita, era potenzialmente un biglietto d’oro per la scena artistica dell’epoca dominata dagli uomini.
    • Indipendentemente dal fatto che fosse o meno la sua intenzione, Valadon aggiunge spunti di riflessione ai dibattiti teorici che circondano il tema dell’attrazione tra uomini e donne e la politica dell’aspetto affrontata più avanti nel secolo (da artisti del calibro di Simone de Beauvoir, John Berger e Laura Mulvey ). C’è un forte senso in tutto il lavoro di Valadon che lei cerchi di demistificare il sesso e di presentare passione e libido come esperienze comuni condivise da tutti. Le donne sono presentate come pari attive anche in possesso dello sguardo affamato.
    • Non solo artista, Valadon è anche famosa per la sua inclusione in opere degne di nota di tanti altri artisti. Ha raddoppiato come musa e artista. Ha lavorato per 10 anni come modella per artisti professionisti, raccogliendo abilmente contatti, idee e tecniche.
    • Durante la sua carriera, Valadon è tornata all’autoritratto. Una profonda e penetrante consapevolezza di sé sembrava fluire come un’onda forte attraverso l’inizio del XX° secolo e ha portato con sé un’accresciuta consapevolezza della vulnerabilità e della mortalità, vale a dire l’espressionismo. Altre artiste, tra cui Kathe Kollwitz, Paula Modersohn-Becker e Helene Schjerfbeck, hanno esplorato temi simili.

    Opere significative

    I “nudi” di Suzanne Valadon

    Articolo precedenteCornelia, madre dei gracchi
    Articolo successivoAdamo ed Eva

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,939FansMi piace
    76FollowerSegui
    38FollowerSegui