1720-1780 – Rococò

Secoli prima che il termine “bling” fosse inventato per denotare ostentati spettacoli di lusso, il rococò infuse nel mondo dell’arte e dell’interior design un idealismo aristocratico che favoriva ornamenti elaborati e dettagli intricati. 

I dipinti che divennero la firma dell’epoca furono creati per celebrare gli ideali grandiosi del Rococò e la brama per lo stile di vita e i passatempi aristocratici. Il movimento, sviluppatosi in Francia all’inizio del 1700, si è evoluto in un nuovo, esagerato connubio tra le arti decorative e le belle arti, che è diventato un lessico visivo che si è infiltrato nell’Europa continentale del XVIII secolo.

Élisabeth-Louise Vigée Le Brun - Utoritratto con tavolozza - 1782
Élisabeth-Louise Vigée Le Brun – Autoritratto con tavolozza – 1782

Fatti e curiosità

  • I dipinti di genere erano modi popolari per rappresentare l’audace e gioiosa brama di vita del periodo rococò. Ciò includeva la festa galante, o opere che denotano passatempi all’aperto, dipinti erotici vivi con un senso di edonismo stravagante, paesaggi arcadici e il ritratto di “celebrità”, che posizionava le persone comuni nei ruoli di notevoli personaggi storici o allegorici.
  • L’arte e l’architettura rococò portavano un forte senso di teatralità e dramma, influenzato dalla scenografia. L’influenza del teatro può essere vista nei modi innovativi di pittura e oggetti decorativi sono stati intrecciati in vari ambienti, creando atmosfere completamente immersive.
  • La lavorazione dei dettagli fiorì nel periodo rococò. Rilievi in ​​stucco come cornici, motivi asimmetrici che coinvolgono motivi e volute, dettagli scultorei arabeschi, dorature, pastelli e tromp l’oeil sono i metodi più noti utilizzati per ottenere una perfetta integrazione tra arte e architettura.
  • Il termine “rococò” fu usato per la prima volta da Jean Mondon nel suo Premier Livre de forme rocquaille et cartel (Primo libro della forma e dell’impostazione rococò) (1736), con illustrazioni che raffiguravano lo stile utilizzato nell’architettura e nell’interior design. Il termine deriva dal francese rocaille, che significa “opera di conchiglie, lavoro di ciottoli”, usato per descrivere fontane dell’alto rinascimento o grotte da giardino che utilizzavano conchiglie e ciottoli, incastonati nello stucco, per creare un elaborato effetto decorativo.

Artisti significativi

Opere significative

Letture consigliate