lunedì, 26 Settembre 2022
More
    HomeOpereAmedeo ModiglianiNu Couché (sur le côté gauche)

    Nu Couché (sur le côté gauche)

    1917 Un nudo che ci osserva mentre lo osserviamo

    Nu Couché (sur le côté gauche) è un dipinto a olio su tela (89 x146 cm) realizzato nel 1917. Appartiene ad una collezione privata parigina

    Quest’opera fu esposta nella prima mostra personale di Modigliani alla galleria Berthe Weill di Parigi nel 1917. All’epoca fu ritirata. La polizia è entrata, ha visto questa specie di odalisca nuda sul suo divano e ha accusato l’artista di oscenità e pornografia. È stato venduto all’asta, nel 2018, per circa 130 milioni di euro

    Chiaramente, questo dipinto non è esattamente osceno, tanto meno pornografico; è assolutamente sensuale, elegante e suggestivo. Supponiamo, comunque, che nel contesto del 1917 le cose fossero diverse.

    1917 - Amedeo Modigliani - Nudo disteso
    1917 – Amedeo Modigliani – Nudo disteso

    Con questo dipinto, Modigliani non usa solo il nudo come genere, qualcosa che è sempre esistito nella storia dell’arte (anche se di solito doveva esserci una scusa, di solito mitologica), ma il pittore usa il nudo, inoltre un nudo così manifesto come questo, come tema, che è una novità assoluta. Amedeo Modigliani ha creato ancora una volta il genere.

    In questo Nudo la protagonista assoluta è la figura femminile. Modigliani usa pochi colori, non gli interessa l’ambiente. Solo lei e tutto il suo corpo dalle forme morbide e allungate, posizionato in diagonale. In effetti, questo è l’unico nudo paesaggistico di Modigliani a contenere la figura intera all’interno della tela.

    Ma c’è qualcosa di più sensuale e affascinante di quel corpo nudo. È quello sguardo. Quegli occhi che ci guardano trasudano sentimento, passione, amore e desiderio. La modella, come nella maggior parte delle opere di Modigliani, è la sua amante e musa ispiratrice, anche pittrice (e bravissima) Jeanne Hébuterne. Entrambi erano innamorati come due veri stupidi. Erano gli amanti di Montparnasse. Senza soldi, senza cibo, senza riscaldamento nel loro sudicio appartamento bohémien, i due artisti sono sopravvissuti grazie all’amore.

    Articolo precedenteAlexandre Cabanel
    Articolo successivoNudo sdraiato

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,910FansMi piace
    74FollowerSegui
    39FollowerSegui