1750-1820 – Neoclassicismo

Come suggerisce il nome “Neoclassicismo“, si tratta di un ritorno al mondo classico dopo la frenesia barocca. È così che ha girato la ruota della storia dell’arte sin dal suo inizio.

L’Illuminismo ha esteso i suoi tentacoli all’arte e la ragione dell’antichità greco -romana è ancora una volta un faro da guidare esteticamente e filosoficamente.

Iniziarono le spedizioni archeologiche per recuperare quel passato quasi mitico. Roma torna ad essere la capitale culturale dell’Occidente, e ogni artista che si rispetti la incontrerà.

Dopo tanta passione traboccante, tanto ornamento spendibile, la chiarezza e la semplicità sono tornate di moda

Il disegno e la forma ritornano, oltre il colore e la macchia, che cessano di avere di per sé un valore estetico. Si valorizza l’impeccabile fattura, senza pennellate dell’autore, si apprezzano il tema storico (compresa la storia presente, come la Rivoluzione francese) e i temi mitologici, meglio se basati sui classici.

L’unico modo per diventare grandi o, se possibile, inimitabili, è imitare gli antichi. 

Winckelmann

Fatti e curiosità

  • L’arte neoclassica sorse in opposizione agli stili eccessivamente decorativi e sgargianti del rococò e del barocco che stavano infondendo alla società una cultura artistica della vanità basata su presunzioni e capricci personali. Ha determinato una rinascita generale nel pensiero classico che rispecchiava ciò che stava accadendo nelle arene politiche e sociali dell’epoca, portando alla Rivoluzione francese.
  • La convinzione principale del neoclassicismo era che l’arte dovesse esprimere le virtù ideali nella vita e potesse migliorare lo spettatore impartendo un messaggio moralizzante. Aveva il potere di civilizzare, riformare e trasformare la società, mentre la società stessa veniva trasformata da nuovi approcci al governo e dalle forze nascenti della rivoluzione industriale, guidate dalla scoperta e dall’invenzione scientifica.
  • L’architettura neoclassica era basata sui principi di semplicità, simmetria e matematica, che erano visti come virtù delle arti nell’antica Grecia e a Roma. Ha anche sviluppato le influenze più recenti del classicismo rinascimentale del XVI secolo, altrettanto informato sull’antichità .
  • L’ascesa del neoclassicismo fu in gran parte dovuta alla popolarità del Grand Tour, in cui gli studenti d’arte e l’aristocrazia generale potevano accedere a rovine recentemente portate alla luce in Italia, e di conseguenza si innamorarono dell’estetica e delle filosofie dell’arte antica.

Artisti significativi

Opere significative