sabato, 1 Ottobre 2022
More
    HomeOpereLavinia FontanaMinerva in atto di abbigliarsi

    Minerva in atto di abbigliarsi

    1613

    Minerva in atto di abbigliarsi è stato l’ultimo dipinto che Fontana ha completato prima della sua morte. Nell’immagine, Minerva, la dea romana della saggezza, delle arti, della strategia di guerra e del commercio, si trova nel suo camerino, dopo essersi appena tolta l’armatura, che giace sparsa sul pavimento. 

    Sta raccogliendo una veste delicata ma stravagante, indicando che sta rifiutando la guerra a favore della pace. La sua schiena è voltata allo spettatore e ci guarda dolcemente da sopra la spalla sinistra. 

    Un piccolo putto siede a terra sulla porta sul lato destro, con in mano l’elmo di Minerva. Attraverso il portale in lontananza è visibile la cupola della Basilica di San Pietro.

    Fontana ha prodotto diversi dipinti mitologici più avanti nella sua carriera, ritraendo tipicamente clienti ricchi come divinità e dee classiche come Minerva, Marte e Venere. Come osserva la storica Elizabeth Lev, il suo “oggetto è cambiato durante il suo soggiorno romano. Forse il cambiamento è stato dovuto al fatto che ha assorbito la grandezza di Michelangelo e degli antichi monumenti. Forse è stato dovuto all’abbondanza di sante onorate nelle centinaia di chiese di Roma. O forse aveva a che fare con l’influenza del suo contemporaneo Torquato Tasso, il celebre poeta il cui libro sulle donne eroiche era stato pubblicato tre anni prima.Qualunque fosse la causa, le opere di Lavinia iniziarono a caratterizzare le opere di donne potenti, dalla sua commovente Giuditta con la testa di Oloferne alla massiccia regina di Saba che incontra Salomone “.

    Fontana aveva trasferito la sua famiglia a Roma nel 1604 (subito dopo la morte del padre) dove (dopo la morte di papa Clemente VIII nel 1605) lavorò principalmente per la famiglia Borghese. Papa Paolo V, l’ex cardinale Camillo Borghese, era stato legato pontificio a Bologna e padrino del figlio più giovane di Fontana. Papa Paolo presentò Fontana al nipote, il cardinale Scipione Borghese, e fu per lui che dipinse Minerva in atto di abbigliarsiAlcuni storici ritengono che sia il primo nudo femminile dipinto da una donna in Italia

    Non è chiaro, tuttavia, se abbia dipinto da una modella dal vivo (era socialmente inaccettabile e improprio per le artiste essere esposte alla nudità). C’è un naturalismo in Minerva che ha dato origine a ulteriori congetture; un membro della famiglia avrebbe potuto fare da modella. Se avesse ritratto una modella professionista dal vivo, questo lavoro l’avrebbe resa la prima artista donna conosciuta a farlo – e sarebbe stata, forse la conclusione più adatta per una carriera già unica.

    Articolo precedenteLa cortigiana (da Eisen)
    Articolo successivoLavinia Fontana

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,989FansMi piace
    86FollowerSegui
    40FollowerSegui