sabato, 1 Ottobre 2022
More
    HomeOpereHenri MatisseMatisse - Lusso, calma e voluttà

    Matisse – Lusso, calma e voluttà

    1904

    Matisse si ispirò ad una poesia di Baudelaire e all’arte del suo collega divisionista Paul Signac (che avrebbe poi acquistato questo dipinto) per questa opera seminale del Fauvismo.

    Matisse e Signac hanno trascorso un’estate intensa a Saint Tropez, dove devono aver visto (o meglio provato) tramonti come questo, ispirati al mito dell’Arcadia, un luogo dove tutti sono giovani e felici, e in armonia con la natura. solo per ridere, ballare e amare.

    Bisogna essere consapevoli di quanto sia stato rivoluzionario per l’arte questo movimento: c’erano già artisti che esploravano la rappresentazione della realtà in modo non tradizionale, ma mai con un uso così intenso del colore, che Matisse iniziò ad usare arbitrariamente.

    Basta con prospettiva e proporzione! In quel nuovissimo XX° secolo, si sentiva già che la cosa preferibile fosse cercare l’essenza stessa delle cose, non la loro mera rappresentazione. E l’essenza non sarebbe stata in ciò che è realistico o bello, ma piuttosto in ciò che è soggettivo e spontaneo, che è la cosa più bella e realistica che può essere rappresentata.

    Tutto ciò che è nuovo è attaccato dal vecchio, così si racconta, e il critico d’arte Louis Vauxcelles ha apertamente deriso questa “nuova arte” come se fosse dipinta da bestie feroci (fauves). Ed è proprio così che Matisse e i suoi colleghi hanno cominciato a chiamarsi. C’era già un movimento nuovo e innovativo. Anche se all’inizio non piaceva quasi a nessuno, ovviamente.

    Articolo precedenteHenri Matisse
    Articolo successivoLa Scuola di Atene

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,989FansMi piace
    86FollowerSegui
    40FollowerSegui