mercoledì, 28 Settembre 2022
More
    HomeLe biografieJean-Léon Gérôme

    Jean-Léon Gérôme

    1824–1904

    Sebbene l’argomento esotico, e talvolta scandaloso, dei suoi dipinti abbia attirato disapprovazione, non c’è dubbio che Jean-Léon Gérôme fosse un maestro tecnico; un maestro dello spettacolo che si vantava di una meticolosa attenzione ai dettagli dell’immagine. 

    Uno dei pittori francesi più famosi della sua generazione, può essere accreditato di aver operato una trasformazione nella pittura storica. 

    Fu, tuttavia, oggetto di aspre critiche e polemiche (principalmente da realisti ed espressionisti) che considerava la sua fusione tra pittura accademica e pittura di genere come una via di mezzo tra due scuole antiquate. 

    Tuttavia, Gérôme, sui cui mondi pittorici non si poteva certo fare affidamento per l’accuratezza storica, ha affascinato un pubblico che è stato conquistato dall’abilità e dalla teatralità della sua arte. 

    Nella sua carriera successiva Gérôme si è reinventato come scultore, ma rimane noto soprattutto per le sue spettacolari narrazioni storiche che sono state rese ancora più popolari attraverso la riproduzione fotografica delle sue immagini.

    Jean-Léon Gérôme

    Fatti e curiosità

    • Emergendo come forza durante gli albori del modernismo francese, Gérôme si guadagnò la reputazione di una sorta di dissidente conservatore. Strettamente allineato ai tropi “passé” (dal punto di vista di un modernista) del neoclassicismo, del naturalismo e dell’orientalismo , si oppose alla comunità dell’avanguardia parigina con la sua arte e la sua opposizione vocale all’ascesa dell’impressionismo, che considerava inesperto e incompetente.
    • I numerosi dipinti d’Oriente di Gérôme rivelarono subito la sua forza e la sua debolezza. Le sue immagini meticolose e precise prestavano una patina di autenticità a una fantasia dell’Oriente resa completa e incontaminata. Sebbene questa abilità non abbia conquistato gli anziani dell’establishment artistico, si è rivelata estremamente popolare tra i normali amanti dell’arte che hanno acquistato riproduzioni della sua arte in quantità sostanziali.
    • Sebbene sia anteriore alla maturazione del cinema narrativo, il suo lavoro è stato descritto retrospettivamente come “cinematografico”. Questa descrizione si riferisce a uno stile pittorico che crea illusioni pittoriche potenti e travolgenti di mondi storici in uno stile che si avvicina al realismo fotografico. I suoi dipinti si prestavano infatti alla riproduzione fotografica con copie fisse della sua opera in grado di raggiungere un vasto pubblico.
    • Gérôme è stato un membro fondatore del cosiddetto Neo-Grec Circle. Costituito nel 1847, comprendeva un gruppo di giovani artisti che volevano portare uno standard più elevato di dettagli e accuratezza archeologica alla pittura dell’antichità greco-romana.
    • Gérôme veniva talvolta chiamato “Il padre della policromia”, un nome dato alla disciplina classica della pittura su una scultura in marmo. Le sue sculture policrome attingevano quindi a riferimenti dell’antichità, ma a cui aggiungeva un senso di realismo moderno.

    Opere significative

    I “nudi” di Jean-Léon Gérôme

    Articolo precedenteLa sorgente
    Articolo successivoLa verità che esce dal pozzo

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,941FansMi piace
    76FollowerSegui
    38FollowerSegui