martedì, 29 Novembre 2022
More
    HomeOperePaul DelvauxIl risveglio della foresta - Paul Delvaux

    Il risveglio della foresta – Paul Delvaux

    Il surrealistico "Viaggio al centro della Terra" di Paul Delvaux

    Paul Delvaux, di famiglia agiata, ha avuto sin da subito la possibilità di frequentare gli studi classici, i quali lo appassionarono all’arte e all’architettura; contro il parere dei suoi genitori decise dunque di iscriversi all’accademia di belle arti di Bruxelles.

    Se all’inizio i suoi dipinti erano naturalisti, col passare del tempo, influenzato dalle opere di Magritte e di De Chirico, cominciò ad affacciarsi al surrealismo: trovava interessante la possibilità di ritrarre soggetti distaccati dalla realtà in cui essi venivano rappresentati.

    Pensate che cambio così radicalmente il suo modo di disegnare che, una volta che aderì ufficialmente al movimento surrealista, decise di distruggere molte delle sue opere precedenti infliggendosi una vera damnatio memoriae.

    Era ossessionato dalla rappresentazione di donne, spesso ritratte nude, accostate ad elementi architettonici classici, a paesaggi tenebrosi o ferroviari. Sono famosi inoltre i suoi dipinti di scheletri immortalati a svolgere crocifissioni o passioni.

    Nel nostro sito dedicato ai nudi artistici “AmorArt” troverete una ricca galleria dei nudi di Paul Delvaux, ma adesso dedicamioci all’opera in oggetto!

    1939 – Paul Delvaux – Il risveglio della foresta – Olio su tela – The Art Institute of Chicago

    Paul Delvaux dipinse Il risveglio della foresta alla fine degli anni ’30, dopo aver adottato il surrealismo come linguaggio visivo per dare forma al suo mondo interiore, popolato di ricordi d’infanzia e fantasia. 

    Per questo dipinto monumentale, l’artista ha trasformato un episodio del Viaggio al centro della terra di Jules Verne (1864), in cui il professor Otto Lidenbrock e suo nipote Axel scoprono una foresta preistorica nelle profondità della terra. 

    Delvaux ha mostrato il professore a sinistra, che esamina una roccia o un fossile; dietro di lui c’è Axel, che ha una sorprendente somiglianza con l’artista stesso. Sotto la luna piena, un gruppo di donne sullo sfondo appare come automi. In primo piano, diverse figure combinano elementi umani e vegetali; queste figure ambigue sembrano incarnare uno stato primordiale, ancora indifferenziato. 

    Una donna in primo piano a destra e un’altra in secondo piano a sinistra, entrambe in abito vittoriano, reggono delle lampade e tentano inutilmente di far luce sul mistero inflessibile della scena. 

    Nonostante la moltitudine di figure nude e la loro descrizione dettagliata, Il risveglio della foresta conserva un distacco che si aggiunge al suo effetto strano e misterioso.

    Articolo precedentePaul Delvaux

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    2,124FansMi piace
    244FollowerSegui
    61FollowerSegui