martedì, 29 Novembre 2022
More
    HomeOpereGustave CaillebotteI piallatori di parquet (Les Raboteurs de parquet)

    I piallatori di parquet (Les Raboteurs de parquet)

    Caillebotte ci introduce al proletariato urbano al lavoro

    I piallatori di parquet (Les raboteurs de parquet) è un dipinto del pittore francese Gustave Caillebotte, realizzato nel 1875 e conservato al museo d’Orsay di Parigi.

    Caillebotte inizialmente presentò questo dipinto all’esposizione ufficiale dell’Accademia di Francia nel 1875 ma la giuria della mostra, il Salon, rifiutò il dipinto, ritenendolo “volgare”. 

    Quei rappresentanti dell’establishment artistico consideravano il soggetto, lavoratori comuni che rifinivano un pavimento in legno, “non eroico” e la visione strana e inclinata era considerata troppo radicale. 

    Anche il noto scrittore e critico d’avanguardia, Émile Zola, che aveva difeso gli impressionisti, denunciò quest’opera come “anti-artistica” e “fotografica”. Ha continuato affermando che il lavoro era “così accurato da renderlo borghese”. Tuttavia, i piallatori di parquet, considerata una delle migliori opere di Caillebotte, catturò l’attenzione e l’ammirazione di alcuni dei pittori impressionisti che lo persuasero a esporre il pezzo nella loro seconda mostra nel 1876.

    In questo dipinto, tre operai, nudi dalla vita in su e completamente assorbiti dal loro faticoso lavoro, raschiano via vecchi strati di vernice in quello che diventerà il primo studio di Caillebotte. Lo spettatore osserva la scena dall’estremità più lontana della stanza e il pavimento sembra inclinarsi fortemente verso l’alto verso la finestra che sta illuminando le porzioni di pavimento che non hanno ancora raschiato così come le loro schiene curve e muscolose.

    In effetti, i piallatori di parquet è uno dei primissimi dipinti che rappresentano il “proletariato urbano”, secondo il Musée d’Orsay. “Mentre”, spiega il museo, ” sono stati spesso mostrati contadini (Gleaners di Millet) o contadini (Stone Breakers di Courbet), raramente gli operai cittadini erano stati dipinti”. Caillebotte, tuttavia, non ha infuso questo lavoro con un significato sociale o politico. Invece, il dipinto sembra più un documento visivo di un evento estremamente banale. Al massimo, potrebbe aver collegato l’attento lavoro di rifacimento dei pavimenti a quello di creare un dipinto come questo con tanta precisione, un’impresa chiaramente laboriosa.

    Dopo la morte di Caillebotte, questo dipinto fu lasciato in eredità allo stato francese, ma fu solo grazie all’insistenza di Renoir e Martial Caillebotte che fu infine appeso al Musée du Luxembourg nel 1896.

    Esiste, comunque, una seconda versione dello stesso dipinto, forse meno conosciuta, ma che non può e non deve essere dimenticata, realizzatta l’anno successivo ed anch’essa in mostra presso lo stesso museo

    Articolo precedenteGustave Caillebotte
    Articolo successivoLouis-Jean-François Lagrenée

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    2,124FansMi piace
    244FollowerSegui
    61FollowerSegui