sabato, 1 Ottobre 2022
More
    HomeLe biografieHenri de Toulouse-Lautrec

    Henri de Toulouse-Lautrec

    1864–1901

    Henri Marie Raymond de Toulouse-Lautrec-Monfa, pittore e cartellonista, bohémien, alto 1,52 m, handicappato, alcolizzato, nottambulo, provocatore, depresso, sifilitico… Un aristocratico che si considerava un cronista sociale che dipingeva il popolo e la notte di la belle epoque parigina, comprese le prostitute, che frequentava e amava. In breve, uno dei migliori artisti dell’arte moderna francese.

    “Bonnat mi dice: ‘Il tuo dipinto non è male, è chic, ma anche così non è male, ma il tuo disegno è assolutamente atroce.’ Quindi devo raccogliere il mio coraggio e ricominciare da capo…”

    Firma Henri de Toulouse-Lautrec

    Lautrec nasce dalla consanguineità molto aristocratica dei cugini di primo grado. Un incidente in tenera età gli ha distrutto i femori e gli ha impedito di crescere più di un metro e mezzoRifiutato dall’alta società, vide che a Montmartre poteva vivere tra pari e andò a vivere nei bordelli del quartiere più bohémien di Parigi, frequentandone i cabaret e incontrandosi con gli artisti più personalità dell’Ottocento francese.

    Lautrec fu più che altro fumettista e illustratore, mansioni con cui riuscì a mantenersi commissionando manifesti per cabaret e spettacoli e altra pubblicità. I suoi dipinti ad olio sono scarsi ma in essi si nota lo stesso gusto per ambienti e personaggi bohémien, spontaneità e movimento e ambientazioni insolite tratte dalla fotografia e dalle stampe giapponesi.

    Lautrec sarebbe morto nel neonato secolo a 36 anni. Sifilide e delirium tremens devastavano il suo corpo e la sua mente. Ubriaco di assenzio, iniziò a sparare ai muri della sua casa, credendo che fossero pieni di ragni. Poco dopo sarebbe morto nel suo letto. Il Moulin Rouge, il Mirliton, il Moulin de la Galette o Le Chat Noir hanno perso il loro miglior cliente e promotore.

    Fatti e curiosità

    • Toulouse-Lautrec è stato il primo artista a elevare la pubblicità allo status di arte. Si tratta di uno straordinario cambiamento nella storia dell’arte, che cancella i confini tra l’arte alta (pittura, disegno, scultura) e quella bassa (poster, loghi e altre forme di cultura visiva). Riconoscere che alcuni dei suoi più grandi capolavori fossero manifesti per locali notturni non sminuisce in alcun modo il loro valore. Al contrario, ha stabilito il gold standard per i grandi artisti commerciali da Alphonse Mucha ad Andy Warhol.
    • A differenza di quasi tutti gli altri artisti della sua cerchia, Toulouse-Lautrec non ha avuto problemi a guadagnarsi da vivere. Ciò è principalmente dovuto al fatto che gli imprenditori parigini si sono resi conto che avrebbero potuto fare soldi dalla sua visione unica (moderna). A differenza degli artisti che lavoravano per collezionisti privati, gallerie o per il governo, ha lavorato per il settore dell’intrattenimento, dove la vendita di bevande e biglietti era la linea di fondo. Jane Avril, uno dei suoi amici più cari e una delle ballerine di cabaret più amate di Montmartre, scrisse in seguito: “È più che certo che gli devo la fama dovuta all’uscita del suo primo poster di me”.
    • Grazie al suo tutore d’infanzia – anche lui arte-terapeuta – che lo ha incoraggiato a spostare le sue energie dall’equitazione al disegno (una ricerca più sicura per un bambino alle prese con una malattia), la prima passione di Toulouse-Lautrec per l’attività fisica è stata incanalata direttamente nella sua arte. L’eccitazione e l’atletismo mozzafiato della sua linea sinuosa è come la memoria muscolare; energia fisica trasposta nell’arte.
    • Per pura forza di volontà, Toulouse-Lautrec ha trasformato la sua disabilità in una superpotenza. In un’epoca in cui l’unica designazione accettabile per le persone con disabilità era freak, Toulouse-Lautrec usò il suo aspetto unico a suo vantaggio. Gli permetteva di scomparire in mezzo alla folla o negli angoli di una camera da letto, vedendo gli altri senza essere visto.
    • Le straordinarie osservazioni di Toulouse-Lautrec sulle persone ai margini della società derivano quasi sicuramente dal suo status di outsider. I crooner, i ballerini, gli acrobati e le prostitute con cui ha socializzato erano la sua famiglia adottiva. Si è identificato con loro e ci sono tutte le indicazioni che li vedesse alla pari.
    • Più che un brillante pubblicitario e artista, Toulouse-Lautrec è stato un importante storico visivo informale della vita urbana nella Parigi della Belle Époque. Il film “Moulin Rouge” e altri pezzi d’epoca basati sulla Belle Époque sono fortemente ispirati dai suoi poster, stampe e dipinti.

    Opere significative

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,989FansMi piace
    86FollowerSegui
    40FollowerSegui