sabato, 1 Ottobre 2022
More
    HomeLe biografieGustave Courbet

    Gustave Courbet

    1819–1877

    Gustave Courbet fu fondamentale per l’emergere del realismo a metà del 19° secolo. Rifiutando gli stili classici e teatrali dell’Accademia di Francia, la sua arte insisteva sulla realtà fisica degli oggetti che osservava, anche se quella realtà era chiara e imperfetta. 

    Un repubblicano impegnato, vedeva anche il suo realismo come un mezzo per difendere i contadini e la gente di campagna della sua città natale. 

    Gustave Courbet
    Gustave Courbet

    È stato a lungo famoso per la sua risposta agli sconvolgimenti politici che hanno attanagliato la Francia durante la sua vita, e sarebbe morto in esilio in Svizzera quando è stato ritenuto responsabile del costo della ricostruzione della Colonna Vendome di Parigi. 

    Più recentemente, tuttavia, gli storici hanno anche visto il suo lavoro come un importante preludio ad altri artisti del primo modernismo come Édouard Manet e Claude Monet.

    Fatti e Curiosità

    • Il realismo di Courbet può essere inteso come parte della più ampia indagine sul mondo fisico che ha occupato la scienza nel XIX° secolo. Ma nel suo regno dell’arte, è stato più ispirato dalla sua avversione per le restrizioni dell’Accademia di Francia. Rifiutò i trattamenti classici o romantici e invece prese scene umili di vita di campagna – soggetti solitamente considerati roba da pittura di genere minore – e le rese materiali per la grande pittura storica. Per questo ha guadagnato un’enorme notorietà.
    • Durante la Comune di Parigi del 1871, Gustave Courbet abbandonò brevemente la pittura per un ruolo nel governo. Questo era caratteristico dei suoi impegni di sinistra. La sua arte non era apertamente politica, ma nel contesto del tempo non fu ignorato poiché esprimeva idee di uguaglianza eroizzando individui comuni, dipingendoli su larga scala e rifiutandosi di nascondere le loro imperfezioni.
    • Nel processo di sbarazzarsi della retorica della pittura dell’Accademia, Courbet ha spesso optato per composizioni che sembravano collage e grezze alla sensibilità prevalente. A volte ha anche abbandonato un’attenta modellazione a favore di applicare la vernice in modo denso su macchie e lastre rotte. Tali innovazioni stilistiche lo hanno reso molto ammirato dai modernisti successivi che hanno promosso composizioni liberate e amplificato la trama superficiale.
    • Invece di affidarsi completamente al sistema Salon gestito dallo stato, Gustave Courbet ha aperto la strada alla retrospettiva personale come impresa commerciale privata, un approccio seguito da molti artisti rinnegati successivi.

    Opere Significative

    Articolo precedenteAl Moulin Rouge
    Articolo successivoIl disperato

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,989FansMi piace
    86FollowerSegui
    40FollowerSegui