mercoledì, 28 Settembre 2022
More
    HomeOpereGian Lorenzo BerniniErmafrodita dormiente

    Ermafrodita dormiente

    Solamente il sofà è del Bernini, il resto è una statua del II° Secolo

    La scultura rappresenta Ermafrodita, che, come certamente saprete, era figlio di Ermete e di Afrodite, e che ha genitali maschili e femminili. Questo perché un bel giorno il dio fece il bagno nello stagno di Salmacis, una ninfa molto eccitata che si era innamorata di lui e si attaccò a Ermafrodita come una cozza, implorando gli dei di non separarlo mai dal giovane. I suoi desideri si sono avverati ed entrambi i corpi si sono fusi in uno.

    Dovete sapere che, secondo la tradizione, se fate il bagno oggi nell’attuale lago in Turchia, diventerete anche voi ermafroditi.

    L’opera è una statua romana del II secolo d.C. (copia da originale dello scultore Policle) rinvenuto a Roma all’epoca del Bernini. E fu questo artista, sotto il patrocinio del cardinale Borghese (60 scudi guadagnati dal giovane scultore), a creare un materasso su cui il dio/dea riposasse per l’eternità.

    Il materasso è di tale qualità e realismo che il marmo sembra una vera imbottitura. Bernini aveva poco più di vent’anni, ma aveva già mostrato a tutti il ​​suo promettente futuro di scultore.

    Particolare pene eretto
    Particolare pene eretto

    L’anatomia del dio/dea mostra tratti sia maschili che femminili. Se la guardiamo di lato vedremo il corpo di una bella donna, ma quando giriamo intorno alla statua… Sorpresa! Troviamo un pene eretto.

    Articolo precedenteGian Lorenzo Bernini
    Articolo successivoAnima Dannata

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,941FansMi piace
    76FollowerSegui
    38FollowerSegui