1890-1905 – Art Nouveau

Generando appassionati nelle arti decorative e grafiche e nell’architettura in tutta Europa e oltre, l’Art Nouveau è apparso in un’ampia varietà di filoni e, di conseguenza, è conosciuto con vari nomi, come Glasgow Style, o, nel mondo di lingua tedesca, Jugendstil

L’Art Nouveau mirava a modernizzare il design, cercando di sfuggire agli stili storici eclettici che erano stati precedentemente popolari. Gli artisti hanno tratto ispirazione da forme sia organiche che geometriche, sviluppando disegni eleganti che univano forme fluide e naturali che ricordano gli steli e i fiori delle piante. 

L’enfasi sui contorni lineari aveva la precedenza sul colore, che di solito era rappresentato con tonalità come verdi tenui, marroni, gialli e blu. Il movimento era impegnato ad abolire la tradizionale gerarchia delle arti, che vedeva le cosiddette arti liberali, come la pittura e la scultura, in quanto superiori alle arti decorative basate sull’artigianato. 

Lo stile è passato di moda per la maggior parte molto prima della prima guerra mondiale, aprendo la strada allo sviluppo dell’Art Déco negli anni ’20, ma ha conosciuto una rinascita popolare negli anni ’60, e ora è visto come un importante predecessore, se non una componente integrante, del modernismo.

Fatti e Curiosità

  • Il desiderio di abbandonare gli stili storici del XIX° secolo è stato un importante impulso dietro l’Art Nouveau e uno che ha stabilito il modernismo del movimento. La produzione industriale era, a quel punto, diffusa, eppure le arti decorative erano sempre più dominate da oggetti di scarsa fattura che imitavano epoche precedenti. I praticanti dell’Art Nouveau hanno cercato di far rivivere la buona fattura, elevare lo status di artigianato e produrre un design veramente moderno che riflettesse l’utilità degli oggetti che stavano creando.
  • Il sistema accademico, che ha dominato l’educazione artistica dal XVII° al XIX° secolo, ha sostenuto la convinzione diffusa che i media come la pittura e la scultura fossero superiori all’artigianato come il design dei mobili e la lavorazione del ferro. La conseguenza, molti credevano, era l’abbandono del buon artigianato. Gli artisti dell’Art Nouveau hanno cercato di ribaltare quella convinzione, aspirando invece a “opere d’arte totali”, il famoso Gesamtkunstwerk, che ha ispirato edifici e interni in cui ogni elemento funzionava armoniosamente all’interno di un vocabolario visivo correlato. Nel processo, l’Art Nouveau ha contribuito a ridurre il divario tra le belle arti e le arti applicate, anche se è discutibile se questo divario sia mai stato completamente colmato.
  • Molti professionisti dell’Art Nouveau ritenevano che il design precedente fosse stato eccessivamente ornamentale e, desiderando evitare ciò che percepivano come decorazione frivola, svilupparono la convinzione che la funzione di un oggetto dovesse dettarne la forma. In pratica si trattava di un’etica alquanto flessibile, ma sarebbe stata una parte importante dell’eredità dello stile ai successivi movimenti modernisti, il più famoso è il Bauhaus.

Artisti significativi

Opere significative