mercoledì, 28 Settembre 2022
More
    HomeOpereWilliam-Adolphe BouguereauDante e Virgilio all'Inferno

    Dante e Virgilio all’Inferno

    1850

    Dante e Virgilio (Dante et Virgile), noto anche come Dante e Virgilio all’Inferno, è un dipinto ad olio su tela realizzato dal francese William-Adolphe Bouguereau nel 1850: di dimensioni 280.5 x 225 cm, è conservato al Musée d’Orsay di Parigi.

    La Divina Commedia di Dante descrive l’ingresso di Dante con Virgilio nell’ottavo cerchio dell’inferno (dove sono i falsari).

    Questo luogo “tranquillo” è dipinto qui da Bouguereau, e possiamo vedere Capocchio, un alchimista eretico, morso al collo da Gianni Schicchi, un personaggio che impersonava le identità.

    Dante e Virgilio guardano la scena un po’ caramellata. E il fatto è che il dipinto oscilla tra brutalità e omoerotismo…

    La lotta serve come pretesto a Bouguereau per sfoggiare ancora una volta la sua indubbia potenza tecnica e mostrare due ragazzi nudi che marcano benissimo le anatomie (quel ginocchio nei reni, quei chiodi sul fianco…), qualcosa di così gay che solo un Il queer accademico francese poteva permettersi di dipingere senza destare sospetti.

    Così l’artista presuntuoso (si dice che fosse un vero opportunista) può vantarsi di:

    A) La migliore tecnica pittorica in Francia.

    B) Una squisita cultura letteraria.

    C) Padronanza totale dell’anatomia umana.

    La verità è che non sappiamo cosa succede in quel cerchio infernale, ma tutti combattono in background. In alto, un demone sorvola la scena con le braccia incrociate e un bianco sorriso.

    Articolo precedentePigmalione e Galatea
    Articolo successivoLouis-Jean-François Lagrenée

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertising

    POST PIù LETTI

    SCELTI PER VOI

    SIAMO SOCIAL

    1,941FansMi piace
    76FollowerSegui
    38FollowerSegui